L’intento è stato conseguito per merito della Sezione che ha sostenuto una gran parte delle spese, ma il passo finale è stato reso possibile dal contributo economico fornito dalla Fondazione CRTrieste. L’importanza dell’evento è stata avvalorata dalla presenza del Presidente Nazionale della Federazione AEIT, prof. Mario Rinaldi.
L’inaugurazione è avvenuta nel contesto di una manifestazione che ha visto gli interventi di benvenuto iniziali del prof. Sergo, che ha portato il saluto del Rettore, e ha parlato, quale vicedirettore, in rappresentanza del Dipartimento di Ingegneria Industriale e dell’Informazione, Di3, e del prof. Francescutto, Preside Vicario della Facoltà di Ingegneria. Ha preso la parola quindi il Presidente Nazionale prof. Rinaldi che ha sottolineato l’importanza della conservazione della memoria storica dello sviluppo scientifico in generale e dell’elettrologia in particolare attraverso la cura degli scritti che la documentano e che ha elogiato quindi lo sforzo compiuto dalla Sezione di Trieste. A nome della quale ha parlato il prof. Policastro che ha avviato l’operazione grazie al consenso del Consiglio di Sezione da lui presieduto, e ne ha illustrato il lungo iter porgendo, con l’occasione i ringraziamenti ai collaboratori della Biblioteca dell’Area Tecnico-Scientifica e in particolare alla dott.ssa Cocever, responsabile della stessa. La direttrice Cocever, nel suo intervento, ha reso evidenti i benefici dell’operazione effettuando in loco delle dimostrazioni di ricerca bibliografica e riportando i dati relativi a prestiti e consultazioni effettuati fin qui sul materiale della biblioteca dell’AEIT. Su invito, è intervenuto anche il dott. Wehrenfenning, responsabile della Biblioteca della SISSA che ha illustrato i vari sviluppi che l’informatizzazione dei servizi bibliotecari ha già reso possibili e quelli che si prospettano nel futuro. Ha chiuso la parte celebrativa il Presidente di Sezione AEIT di Trieste, ing. Fabbro, che ha espresso i ringraziamenti a tutti i partecipanti , una cinquantina di persone, e ha quanti hanno collaborato per l’attuazione completa delle operazioni di conservazione e catalogazione del materiale della Biblioteca Centrale.
E’ seguita una breve visita dei locali che ospitano la Biblioteca e una bicchierata finale ha certificato il clima di festosità che ha caratterizzato l’evento.

Our website uses cookies. By continuing we assume your consent to deploy cookies. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information