Attività

Con il recupero nei giorni 4 e 5 Giugno del corso  sul tema "Connessione degli impianti di Utente alle reti BT" si è concluso il ciclo dei corsi, organizzati dal CEI in collaborazione con la nostra Sezione, tenuti a Trieste. Questi gli altri corsi tutti confortati da una buona partecipazione di addetti:

il 15 Aprile: il corso  REL Rischio Elettrico di Base, dedicato agli elementi fondamentali per la valutazione del rischio elettrico nei luoghi di lavoro, con riferimento al Decreto legislativo 81/08 modificato e integrato dal Decreto Legislativo 106/09

il 16 e 17 Aprile: il corso sui Lavori in prossimità di impianti elettrici e sui lavori elettrici sotto tensione in BT e fuori tensione in AT e BT in conformità al Testo Unico sulla Sicurezza finalizzato a fornire elementi di completamento alla preparazione del personale che svolge lavori elettrici, con particolare riguardo all’acquisizione delle necessarie conoscenze teoriche e delle modalità di organizzazione e conduzione dei lavori, corredato da interessanti  esempi;

il 18 Aprile : il corso sulla Manutenzione di cabine elettriche MT/BT del cliente finale sulle conoscenze essenziali per la manutenzione delle cabine elettriche MT/BT dei clienti finali, sulla base della nuova Norma CEI 0-15, e destinato a personale in possesso della formazione indicata della Norma CEI 11-27, che ha ricevuto il riconoscimento di PES-Persona Esperta o PAV-Persona Avvertita

il 19 Aprile: il corso sulle Verifiche degli Impianti elettrici  per le quali il D.M. 37/2008 prevede che l'installatore al termine dei lavori, rilasci la dichiarazione di conformità di quanto realizzato, previa effettuazione delel verifiche previste dalla normativa vigente (comprese quelle di funzionalità dell'impianto). La Guida CEI 64-14 (Guida alle verifiche degli impianti elettrici utilizzatori) fornisce criteri uniformi di comportamento da seguire nel corso delel verifiche degli impianti elettrici, costituendo un sicuro ed autorevole riferimento per tutti coloro che le devono effettuare.

Tutti i partecipanti hanno ricevuto ampia documentazione relativa agli argomenti trattati.

 

Le inziative sociali svolte nell’anno 2013 per la Sezione di Trieste dell’AEIT.

Eventi 2013

 

Le inziative sociali svolte nell’anno 2012 confermano per la Sezione di Trieste dell’AEIT una connotazione caratterizzata da una dinamicità e vivacità con prospettive promettenti per il futuro della Sezione anche in termini di qualità e potenziale capacità di attrazione di nuovi soci.

Eventi 2012

 

Si è svolta Sabato 27 Ottobre la prevista visita all’impianto di termovalorizzazione di via Errera a Trieste.  Ampia la presenza di soci e simpatizzanti, fra questi un’intera classe quinta  sezione termotecnica dell’I.T.I.S. A. Volta :  hanno partecipato ben 53 persone, ma la richiesta era più che doppia.

 L’impianto, gestito dal Gruppo AcegasAps, è fornito di tre linee che smaltiscono più di centomila tonnellate di rifiuti all’anno provenienti prevalentemente dalla provincia di Trieste e dal comune di Gorizia e producono 68 Milioni di Kwh/anno. L’impianto è dotato di avanzati sistemi di depurazione dei fumi. Simpatica l’illustrazione divulgativa proposta dal Gestore.

La visita diretta del sito ha costituito un'occasione data a soci e simpatizzanti per formarsi un opinione personale basata su una constatazione diretta delle prestazioni e delle capacità dell’impianto.

Data l'elevato numero delle richieste di partecipazione la visita verrà ripetuta.

 

Come previsto,  organizzata dalla nostra Sezione si è svolta il 19 Luglio scorso la visita al Faro della Vittoria con un'ampia partecipazione di soci e familiari che ha visto raddoppiato il numero originariamente preventivato di quaranta partecipanti: il che ha mostrato come l'interesse per questo monumento, sempre aperto alle visite di cittadini e turisti, sia ancora molto alto nella nostra città.

Preceduta da un'ampia spiegazione tecnica e di inquadramento generale effettuata dal custode del Faro, sig. Borriello, responsabile  del faro e dell'insieme delle luci di ausilio alla navigazione presenti nel golfo, la visita è proceduta per gruppi . I visitatori sono saliti, in ascensore ma anche, per i più volenterosi, a piedi,  fino al livello della lanterna dove hanno potuto visionare da vicino gli elementi costitutivi dell'impianto. La lanterna è collocata a 115 metri sopra il livello del mare, compie un giro intorno all’asse in 30 secondi e sprigiona una luminosità di circa 1.250.000 candele con una portata media di 30 miglia. Non poteva ovviamente mancare una sosta sul ballatoio esterno per ammirare il panorama offerto dalla città e dal suo golfo.

Galleria fotografica

 

Our website uses cookies. By continuing we assume your consent to deploy cookies. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information